Altri abbandonavano i loro cari per raggiungere le grandi citta’ del vecchio continente nella speranza di costruirsi una vita dignitosa da condividere poi con chi era rimasto nella povera terra d’origine.
A tutti coloro che ultimamente sembrano avere la memoria un po’ corta (leghisti, razzisti, politicanti e alcuni giornali), vogliamo raccontare questa storia:

“Immaginate che dopo aver depredato per secoli le risorse del pianeta Terra, il ricchissimo emisfero nord del globo si ritrovi nel mezzo di una grave crisi economico-alimentare, mentre al sud del pianeta, grazie a una gestione responsabile delle risorse, tutto va per il meglio. La ricchezza abbonda ma non viene ridistribuita al nord. In Svizzera le lotte intestine stanno decimando la popolazione, ogni giorno centinaia di persone scappano e la situazione sta decisamente peggiorando di ora in ora. Negli ultimi giorni ci sono stati degli scontri armati. Sono scontri a bassa intensita’, ma il segnale non e’ buono. E’ nato un nuovo gruppo di ribelli i quali contrastano apertamente gli accordi di pace con il governo centrale. A capo di questo gruppo sembra esserci un tale, gia’ leader di un’organizzazione paramilitare agli ordini dei servizi segreti. La decisione presa dal governo di abbattere le capanne e i ricoveri in Ticino, sembra purtroppo confermare questa tesi. In quella regione ci sono 120.000 profughi. Ci si era gia’ accorti che una certa quantita’ di profughi stava rientrando, ma se questo rientro dovesse diventare massiccio, ci si troverebbe in una situazione difficilmente gestibile.
La situazione di quest’area e’ gia’ altamente compromessa sotto l’aspetto prettamente umanitario. Le persone che sono rimaste vivono in uno stato di poverta’ assoluta. Molti bambini sono affetti da una terribile malattia che si chiama Kwashiorkor, causata dalla denutrizione, che provoca magrezza estrema, ventre gonfio, cecita’ e infine la morte. Molte donne muoiono subito dopo il parto a causa di infezioni dovute alla mancanza di vitamine da denutrizione. I pochi uomini che riescono a lavorare non trovano cibo a sufficienza per sfamare tutta la famiglia. Per la prima volta si sente parlare di “selezione naturale”. Sopravvivono solo i piu’ forti. In questo posto muoiono piu’ persone per fame che per la guerra.
Una cosa e’ certa: se non si interviene subito, l’Europa centrale rischia di diventare a breve un immenso mattatoio di esseri umani e le conseguenze potrebbero essere davvero devastanti.
Governo e ribelli si sono resi responsabili di gravissime violazioni dei diritti umani; per vent’anni l’aviazione ha bombardato incessantemente i villaggi, colpendo case, scuole, edifici pubblici, mercati e chiese. Le stragi di civili sono state quasi quotidiane, come testimonia l’enorme numero di fosse comuni rinvenute; inoltre, migliaia di persone, soprattutto donne e bambini, sono state rapite e deportate come schiavi.
Si sono arruolati, spesso con la forza, un gran numero di bambini tra le milizie; inoltre i ribelli sono stati accusati di esercitare un opprimente monopolio sugli aiuti umanitari (che sovente sono stati negati alla popolazione, aggravando maggiormente il problema della fame e della carestia).
Centinaia di civili sono stati scacciati o uccisi, e talvolta, secondo numerose denunce di osservatori indipendenti, le multinazionali non hanno esitato a scatenare i propri eserciti privati sulla popolazione”.

Immaginate tutto questo fuori dalla porta di casa, se doveste avere la fortuna di possederne ancora una. Dovendo subire questa terribile situazione, vivendo sulla vostra pelle tutte queste insostenibili ingiustizie, non cerchereste anche VOI di sopravvivere cercando rifugio altrove, sperando in un attimo di tregua e di conforto, lottando giorno dopo giorno per una vita degna di essere vissuta?

Nella fortezza Europa masse erranti e vagabonde si stanno diffondendo dappertutto…

Mettiamoci nei loro panni, un giorno potrebbe capitare veramente a tutti noi…
L’empatia e’ un esercizio intelligente, propria delle persone di grande umanita’ e cultura; purtroppo il Ticino non brilla nemmeno in questo campo.

NON ESISTONO ESSERI UMANI ILLEGALI
MA SOLO LEGGI DISUMANE

PS: Non e’ proprio tutta fantasia…

Potrebbero Interessarti:

http://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttp://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngComunicatiAltri abbandonavano i loro cari per raggiungere le grandi citta' del vecchio continente nella speranza di costruirsi una vita dignitosa da condividere poi con chi era rimasto nella povera terra d’origine. A tutti coloro che ultimamente sembrano avere la memoria un po’ corta (leghisti, razzisti, politicanti e alcuni giornali), vogliamo...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org