LUGANO – E’ opera di una quarantina di “antirazzisti” l’imbrattamento di alcuni cartelloni elettorali dell’UDC, avvenuto venerdì sera. Lo rivendica il CSOA il Molino con un comunicato stampa.

Gli attivisti, armati di bombolette spray, generatore, teli e proiettore, “hanno messo in scena una vera e propria azione spontanea di imbrattamento” dei cartelloni UDC “che da mesi e mesi addobbano le strade di questo piccolo e indifferente cantone”. Preso di mira anche qualche cartello della Lega dei Ticinesi.

“Ancora una volta, senza farci nessun problema” prosegue il comunicato “queste oscenità xenofobe sono state prese di mira da chi, in questi tristi tempi di razzismo diffuso, non si rassegna e a gran voce urla e mette in pratica il proprio antirazzista dissenso. Su uno dei cartelloni, previamente imbiancato, abbiamo inscenato un “cinemino” all’aperto, dove abbiamo proiettato un corto che ben mostra come, nella “democratica” Svizzera, i rimpatri coatti dei migranti avvengono”.

Potrebbero Interessarti:

http://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttp://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampaLUGANO - E' opera di una quarantina di 'antirazzisti' l'imbrattamento di alcuni cartelloni elettorali dell'UDC, avvenuto venerdì sera. Lo rivendica il CSOA il Molino con un comunicato stampa. Gli attivisti, armati di bombolette spray, generatore, teli e proiettore, 'hanno messo in scena una vera e propria azione spontanea di imbrattamento'...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org