La mostra nasce a Oaxaca, nel cuore stesso della ribellione di quei giorni dell’anno 2006. Sono gli attori stessi che ne hanno voluto l’esistenza, cosí da portare la loro parola al di lá degli oceani.

Maggiori info

Fotografi e artisti, giornalisti e poeti, cosí come persone senza qualitá particolari, hanno donato i loro documenti e le loro opere, in un gesto di comunicazione, d’amicizia e di solidarietá. Il loro scopo é la diffusione della storia di quei giorni, fomentando contatti che raggiungano il maggior numero di persone possibile.

Un’esposizione collettiva ambiziosa nel suo contenuto: circa 200 fotografie, panoramiche e stenopate, a colori e in bianco e nero, serigrafie, manifesti di cortei, che invitano alla lotta e che parlano della dignitá di un popolo, articoli di giornali, film e testimonianze sulla repressione d’ottobre, poesie e disegni, un diaporama proiettato sui “muri pitturati coi colori della ribellione”, lettere di bambini dei prigionieri, musica, …

La volontá dei realizzatori della mostra é quella di mostrare tutte le espressioni del movimento, nel rispetto delle differenze esistenti al suo interno. Prestesto per incontrarsi, per riflettere, per discutere, con la speranza di suscitare dibattiti ricchi ed entusiasmanti.

Questi alcuni dei temi lanciati nelle tourné precedenti:

La repressione e la situazione dei prigionieri: quali sono le necessitá della solidarietá?
Le forme d’autorganizzazione di un movimento popolare: come agire in autonomia individuale e collettiva?
I mezzi di comunicazione e il ruolo dei media
L’assemblea, il potere popolare e la via elettorale: come resistere alle ambizioni delle organizzazioni politiche?
Le relazioni tra l’Altra Campagna e il movimento popolare

La mostra è realizzata da La Parole Qui Roule che riunisce individui appartenenti a diversi collettivi di appoggio e solidarietà con il Messico in Francia e Belgio.

Il tour della mostra in Italia è organizzato dalla piattaforma di solidarità con il Messico REDEMEX di cui fanno parte il collettivo Nodo Solidale, il collettivo zapatista Marisol di Lugano e l’Osservatorio America Latina dell’XM24.

LINKS UTILI PER APPROFONDIRE:

1
2
3
4

Potrebbero Interessarti:

http://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/ox1.pnghttp://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/ox1-150x150.pngSala AttivitàLa mostra nasce a Oaxaca, nel cuore stesso della ribellione di quei giorni dell’anno 2006. Sono gli attori stessi che ne hanno voluto l’esistenza, cosí da portare la loro parola al di lá degli oceani. Maggiori info Fotografi e artisti, giornalisti e poeti, cosí come persone senza qualitá particolari,...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org