Verso le 11.45 il collettivo ha deciso di « liberare lo stabile » . Ma poi – « vista l’ampia affluenza di persone per il pranzo e considerata la storia dell’autogestione in Ticino » – ha deciso, subito dopo una messinscena suggestiva, di rientrare. Per iniziare « il primo giorno della seconda occupazione » con un pranzo a base di lasagne vegetariane fatte in casa e insalata di verza con melograno. E alla Colonia « per una cena a base di prodotti biologici per rilanciare la nostra disponibilità a un incontro » è stato invitato il Governo e i componenti del Municipio, « nessuno dei quali finora ha ritenuto opportuno venire a parlare con noi » , afferma un giovane. Quindi incontro sì, soggiunge un altro, « ma nella casa » , che il Governo, quale condizione per il dialogo, aveva chiesto di sgomberare. Il proseguimento dell’occupazione viene motivato col fatto che « quando hanno seguito i percorsi istituzionali le richieste e i progetti di gruppi e associazioni che a diverse riprese, dal 1987 a Locarno fino ad oggi, si sono presentati sul territorio, sono sempre risultate inascoltati e disattesi. L’unico esempio che ha dato un esito diverso è stata l’occupazione degli ex Molini Bernasconi a Viganello, che ha portato alla messa a disposizione dello spazio del Maglio, seppur recentemente fatto evacuare ».

Potrebbero Interessarti:

http://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01.pnghttp://www.inventati.org/molino/wp-content/uploads/2016/07/logo-molino-01-150x150.pngRassegna stampaVerso le 11.45 il collettivo ha deciso di « liberare lo stabile » . Ma poi – « vista l’ampia affluenza di persone per il pranzo e considerata la storia dell’autogestione in Ticino » – ha deciso, subito dopo una messinscena suggestiva, di rientrare. Per iniziare « il primo...Viale Cassarate 8

Contatta il Molino

Contatto telefonico
+41(0)91 942 12 21

Per info generali:
CS()A il Molino
Viale Cassarate 8
6900 Lugano (Ch)

molino@inventati.org