inizio | storia | iniziative | attività | aperture | sessismo | guerra | precarietà | bicicletta | antifascismo | casa | memoria | comunicati | collegamenti
ATTENZIONE: questo sito non è più aggiornato.
il nuovo sito è qui


Per partecipare al gruppo d'acquisto oppure solo per saperne di più, puoi passare il sabato alle 12, oppure scrivere una email a:

gruppo_acquisto@inventati.org

GAP: Gruppo d'acquisto Proletario

  • Per conoscere un po' di più quello che abbiamo nel piatto.
  • Per non essere passivi consumatori delle Multinazionali alimentari.
  • Per una spesa a prezzo un po' più popolare.

Ogni giorno siamo tempestati di pubblicità, ovunque. Ovunque inviti a spendere, inviti a consumare. Sempre di più.
Ogni giorno che passa ci accorgiamo che il nostro carrello della spesa è sempre più vuoto e ogni volta ci chiediamo se sia giusto che i supermercati ci impongano dei prezzi sempre più alti per comprare beni di prima necessità. Ci chiediamo inoltre per quale strano motivo la frutta ha fatto migliaia di km prima di arrivare sulla nostra tavola , aumentando così in maniera spropositata i prezzi al consumo e diminuendo la qualità dello stesso.
Ogni giorno acquistiamo i prodotti alimentari utilizzando sempre troppo poco la testa, spesso comprando quello che capita dove capita, al massimo cercando di spendere il meno possibile.

In un modo o nell'altro, chi più chi meno, siamo tutti vittime silenti e incoscienti di qualcuno che decide per noi cosa mangiare e dove comprarlo. Sia esso il ministero delle Politiche Agricole o una multinazionale come la Danone.

In un panorama in cui tutto diventa business e i cosiddetti prodotti "biologici" diventano da un lato un nuovo mercato dove l'Auchan di turno può speculare, dall'altro prodotti elitari a prezzi inaccessibili.

In una quotidianità precaria dove di sicuro c'è solo il bisogno di mangiare e l'affitto da pagare, vogliamo provare ad organizzare un piccolo ma utile strumento di sopravvivenza ed autodifesa quotidiana.

Un gruppo d'acquisto. Un gruppo autorganizzato, dove nessuno/a è pagato/a per la gestione, dove tutti insieme decidiamo cosa e dove acquistare. Nella logica della condivisione, del consumo critico, del risparmio, della conoscenza, del rifiuto del consumismo.

Aspettando l'autosussistenza e l'autoproduzione agricola. Aspettando le vere spese popolari...

Partecipa al Gruppo d'Acquisto Popolare promosso dal Centro Sociale Macchia Rossa Magliana

TORNA ALLE ATTIVITÀ | TORNA ALL’INIZIO