Giovedì 14 luglio si è svolta un’assemblea pubblica sulla situazione del quartiere di San Lorenzo. Hanno partecipato circa settanta persone, tra loro alcuni residenti del quartiere e circa venti ragazzi senegalesi.

Dopo un inizio conflittuale si è determinato un ampio confronto su alcuni problemi:

Rispetto a questi problemi molto gravi e complessi, la repressione non è una soluzione, ma un modo per renderli più profondi. E’ necessario invece garantire ed estendere i diritti sociali, civili e politici dei cittadini italiani e immigrati.

Per questo invitiamo immigrati e italiani a unirsi per organizzare:

1. monitoraggio, intervento e denuncia della mancata assistenza sanitaria e degli abusi commessi dalle forze dell’ordine;

2. assemblee pubbliche e iniziative su temi specifici (permesso di soggiorno, diritto di asilo, problemi dei singoli gruppi di migranti);

3. incontri con il Consiglio degli immigrati e con le autorità politiche locali;

4. una inchiesta che riguardi i vari aspetti del territorio: lavoro, casa, crisi del commercio, rapporti tra gruppi immigrati, ecc. A partire da San Lorenzo, ma in rapporto con i problemi e con le diverse situazioni a livello cittadino, nazionale e internazionale.

La prossima assemblea è a settembre

 
  sintesi_resoconto_14_07_2005_e_convocazione_incontro_settembre.txt · Ultima modifica: 20.10.2005 16:59 by 127.0.0.1
 
RSS: Modifiche Recenti Contenuti: Licenza Creative Commons Valid XHTML 1.0 Valid CSS Sito fatto con: DokuWiki Sito ospitato da: Inventati.org