Breve resoconto della riunione del 10 ottobre.

Abbiamo fatto una discussione ampia sulle cose da fare e sulle modalita’ per ottenerle, a partire dalle situazioni specifiche dei 55 senegalesi e dei 28 eritrei:

- sulla questione dei 55 senegalesi che non riescono ad ottenere il rinnovo del permesso di soggiorno, l’associazione senegalesi prova per ora a sbloccare la situazione attraverso il consolato. Hanno gia’ un avvocato. Al momento la situazione e’ confusa: 8 ragazzi hanno avuto il permesso ma non si riesce a capire secondo quali criteri (forse senza nessun criterio…). Se le cose non vanno possiamo intervenire noi, d’accordo naturalmente con i ragazzi, sollevando in termini generali la questione del blocco dei permessi di soggiorno.

- rispetto agli eritrei (disertori in Eritrea e senza casa a Firenze), la questione e’ invece posta gia’ in termini collettivi e si dovranno individuare forme di mobilitazione capaci di informare e incidere su questa situazione.

Si e’ parlato anche di scioperi della fame di immigrati e attivisti (come forma estrema) e altre forme eclatanti (e altamente simboliche) di lotta.

In generale, e’ determinante legare il quadro nazionale (bossi/fini, cpt, legge sull’asilo) alle situazioni specifiche del quartiere e della citta’, evitando di restare intrappolati da un lato in un’azione esclusivamente teorico-ideologica e dall’altro in una micro-conflittualita’ esclusivamente locale.

Potremmo agire in questa fase come gruppo di informazione, denuncia e sensibilizzazione, cercando contatti diretti con gli immigrati (facendo conoscere le loro storie concrete per contrastare i luoghi comuni a sfondo razzista).

Verso i residenti del quartiere, potremmo prevedere non solo assemblee e presidi, ma anche azioni di sensibilizzazione diversificate, stile adesivi da attaccare o far esporre nei negozi o azioni anche di tipo simbolico. Si e’ parlato ad esempio di azioni ‘teatrali’, del tipo di portare al presidio una immagine di San Lorenzo (il santo) di colore, oppure di fingere un litigio con offese a sfondo razziale tra due persone italiane ma con sfondo evidentemente surreale, tipo: ‘Svedese di merda’, ‘Tornatene nei fiordi’, ecc.

Altre questioni:

1. Si e’ deciso di aprire una specie di sito del gruppo con il sistema aperto Wiki (che permette a chiunque di aggiungere e modificare documenti). Lo fara’ E., che aspetta anche la conferma per l’indirizzo mail della mailing list.

2. L’associazione StoriaMestre ha proposto di pubblicare in due numeri del proprio bollettino alcuni resoconti del nostro gruppo da luglio a oggi. L’ottica e’ quella di far conoscere quello che succede in altre citta’. Se ne occupa F.

 
  report_incontro_10_ottobre_2005.txt · Ultima modifica: 21.10.2005 02:07 by 127.0.0.1
 
RSS: Modifiche Recenti Contenuti: Licenza Creative Commons Valid XHTML 1.0 Valid CSS Sito fatto con: DokuWiki Sito ospitato da: Inventati.org