logo
Menu  Menu
» Home
» Chi siamo
» Cosa vogliamo
» Dove siamo
» Iniziative
» Archivio
» Foto
» Newsletter
» Contatti
» Login

Cerca  Cerca





Cosa vogliamo  Cosa vogliamo
1. Abolizione della proprietà privata della terra, delle materie prime e degli strumenti di lavoro, perché nessuno abbia il mezzo di vivere sfruttando il lavoro altrui, e tutti, avendo garantiti i mezzi per produrre e vivere, siano veramente indipendenti e possano associarsi agli altri liberamente; per l'interesse comune e conformemente alle proprie simpatie.

2.
Abolizione dei Governo e di ogni potere che faccia la legge e la imponga agli altri: quindi abolizione di monarchie, repubbliche, parlamenti, eserciti, polizie, magistratura, ed ogni qualsiasi istituzione dotata di mezzi coercitivi.

3.
Organizzazione della vita sociale per opera di libere associazioni e federazioni di produttori e consumatori, fatte e modificate secondo la volontà dei componenti, guidati dalla scienza e dall'esperienza e liberi da ogni imposizione che non derivi dalle necessità naturali, a cui ognuno, vinto dal sentimento stesso della necessità ineluttabile, volontariamente si sottomette.

4.
Garantiti i mezzi di vita, di sviluppo, di benessere ai fanciulli ed a tutti coloro che sono impotenti a provvedere a loro stessi.

5.
Guerra alle religioni ed a tutte le menzogne, anche se si nascondono sotto il manto della scienza. Istituzione scientifica per tutti e fino ai suoi gradi più elevati.

6.
Guerra alle rivalità ed ai pregiudizi patriottici. Abolizione delle frontiere: fratellanza fra tutti i popoli.

7.
Ricostruzione della famiglia in quel modo che risulterà dalla pratica dell'amore, libero da ogni vincolo legale, da ogni oppressione economica o fisica, da ogni pregiudizio religioso.

Section Search
Read Pi Greco - Il Teorema del Delirio (23/03/2007 - 00:10) Letto 20508 volte
Read Proiezione di "Eat the rich" (15/03/2007 - 12:13) Letto 20745 volte
Read ...e johnny prese il fucile (27/02/2007 - 23:04) Letto 20601 volte
Read "Il ritorno di Cagliostro" e "Enzo, domani a Palermo" (27/02/2007 - 12:32) Letto 21154 volte
Read Benefit biblioteca anarchica (14/04/2006 - 10:29) Letto 20857 volte
Read Cinerassegna sulla “mostruosità” della famiglia (10/02/2006 - 22:21) Letto 21127 volte
Read Iniziative in solidarietà all'anarchico Nicolas ucciso dalla polizia in Colombia (10/02/2006 - 22:03) Letto 21852 volte
Read Presentazione del sito www.filiarmonici.org (10/02/2006 - 21:50) Letto 21409 volte
Read Iniziativa benefit per Isole Nella Rete (10/02/2006 - 21:46) Letto 21018 volte
Read Incontro con i compagni di "Libera" (Modena) (10/02/2006 - 21:36) Letto 21097 volte
Read Ribaltare la situazione si può (serata sulle giornate di genova 2001) (10/02/2006 - 21:24) Letto 21341 volte
Read Livorno: corteo antimilitarista (10/02/2006 - 21:18) Letto 20684 volte

print
Links  Links
images/link/cira.gif

images/link/acrataz.gif

images/link/studentilibertaribanner.jpg

images/link/arivistaanarchica.gif

images/link/filiarmonici.gif

images/link/ayp2.png

images/link/cslm.gif

images/link/comidad.gif

images/link/ainfos.gif

images/link/sicilialibertaria.gif

images/link/lotta.gif

images/link/liberaico.gif

images/link/umanitanova.gif

images/link/arraggia.gif

images/link/autistici_logo.png

Aforisma  Aforisma
«La rivoluzione mira ad un'organizzazione nuova; la ribellione ci porta a non lasciarci più organizzare, ma ad organizzarci da soli come vogliamo, e non ripone fulgide speranze nelle istituzioni... Se il mio scopo non è rovesciare un ordine costituito ma innalzarmi al di sopra di esso, il mio proposito e le mie azioni non sono politici e sociali, ma egoistici. La rivoluzione ci comanda di creare istituzioni nuove; la ribellione ci domanda di sollevarci o innalzarci.» Max Stirner

A-infos  A-infos

Statistiche  Statistiche
Visite: 17490
Statistiche